Search

You may also like

love
Sta nascendo una stella. Si chiama Kean
Featured

Sta nascendo una stella. Si chiama Kean

C’è un giocatore del momento, in casa Juventus e in

Fedez, la Ferragni e J-Ax: quando il successo è “organizzato”
Featured

Fedez, la Ferragni e J-Ax: quando il successo è “organizzato”

Quando Youtube è sbarcato su Internet aveva tutta l’intenzione di

laughing
Selvaggia Lucarelli: le cinque polemiche più feroci della blogger
Featured

Selvaggia Lucarelli: le cinque polemiche più feroci della blogger

Selvaggia Lucarelli è forse la blogger e influencer più importante

Il caso Weinstein: l’uomo che ha terrorizzato Hollywood

Il caso Weinstein: l’uomo che ha terrorizzato Hollywood

Weinstein, il protagonista del più grande scandalo del nuovo millennio. Era iniziato tutto da un’inchiesta del New York Times il sei ottobre, il caso si è poi allargato a macchia d’olio. Le accuse di violenze su due donne, fra cui la celebre Ashley Judd, si è trasformato nell’apri-pista a numerosissime altre denunce di attrici più o meno note, fra cui la nostra Asia Argento.

Non è mai stato un simpaticone, non si arriva a quei livelli con sorrisi e abbracci ma spesso lasciandosi nemici e “cadaveri” alle spalle. E’ stato insignito della Legion d’Onore, che Macron ha subito provveduto a debellare iniziando l’iter per la cancellazione precedentemente affibbiata.

Era entrato nell’Academy Adwars, soprattutto grazie all’Oscar ricevuto in qualità di produttore di Shakespeare in Love: anche da qui, il suo nome, è definitivamente scomparso. Ora, anche un divorzio pesante, che gli costerà circa 300 mila dollari all’anno.

Taglio perché quella merda funzioni. In tutta la mia vita ho servito un solo maestro: il film. Amo i film“, una delle citazioni più note di Harvey. Eppure, celebre è stato il suo attivismo in tema di Aids, povertà infantile e tutto ciò che riguardasse la beneficenza.

La notizia dell’ingaggio di Mossad islamici per convincere le accusatrici a ritrattare quanto rivelato sul suo conto ha fatto talmente tanto scalpore da scatenare ancor di più le forze dell’ordine per un mandato d’arresto e ulteriori accuse nei suoi confronti, anche di donne straordinariamente in vista come Meryl Streep.

Durante gli ultimi Golden Globe tutte, o quasi, le donne presenti hanno indossato il nero in segno di protesta e solidarietà. Weinstein, fondatore della Miramax e produttore fra gli altri di Pulp Fiction, ha visto tutta la sua ultra decennale carriera cadere in pochissimi mesi.

ASSIVIP MAG  Tom Cruise e la "maledizione degli Oscar": i mai vincenti dell'Academy

Con la tristissima conclusione del licenziamento ad opera del Cda dalla stessa azienda che ha co-fondato.

Related topics asia argento, judd, violenza, weinstein
Next post Previous post

Your reaction to this post?

  • LOL

    0

  • Money

    0

  • Cool

    0

  • Fail

    0

  • Cry

    0

  • Geek

    0

  • Angry

    0

  • WTF

    0

  • Crazy

    0

  • Love

    0

You may also like

Assivip: i personaggi che cambiano il mondo ai raggi X
Featured

Assivip: i personaggi che cambiano il mondo ai raggi X

Il termine VIP (acronimo di Very Important Person) è stato

La lunga vita di Dacia Maraini
Featured

La lunga vita di Dacia Maraini

Basterebbe il nome di Dacia Maraini per capire il cosmopolitismo

laughing
Eva Henger: marijuana, porno e Francesco Monte
Cool

Eva Henger: marijuana, porno e Francesco Monte

E’ cominciata l’Isola dei Famosi, portandosi dietro quella scia di

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.