Search

You may also like

laughing
Tom Cruise e la “maledizione degli Oscar”: i mai vincenti dell’Academy
Sport

Tom Cruise e la “maledizione degli Oscar”: i mai vincenti dell’Academy

Tom Cruise è tra i “delusi da Hollywood”. Rientra, cioè,

moneyangry
Paul Verhoeven:  quattro curosità per quattro film del regista “scandaloso”
Sport

Paul Verhoeven: quattro curosità per quattro film del regista “scandaloso”

Paul Verhoeven, regista olandese classe 1938 è uno dei pochi

Fedez, la Ferragni e J-Ax: quando il successo è “organizzato”
Sport

Fedez, la Ferragni e J-Ax: quando il successo è “organizzato”

Quando Youtube è sbarcato su Internet aveva tutta l’intenzione di

love

Chi è Chung: il coreano che ha conquistato il tennis

Chi è Chung: il coreano che ha conquistato il tennis

Ha sconvolto il mondo del tennis, con un cognome che si discosta di una sola lettera da quello straordinario Chang, nativo statunitense ma dalle origini chiaramente asiatiche. Chung, invece, ha cominciato a far parlare di se a distanza di oltre quattro anni da quella finale juniores perduta a Wimbledon, contro il nostro Quinzi. Purtroppo, la loro carriera, è stata diametralmente opposta.

Venerdì questo coreano di 185 centimetri si giocherà incredibilmente la prima semifinale Slam della sua giovanissima carriera, contro Roger Federer, per un match agli antipodi anagraficamente e stilisticamente.

Due mesi fa si aggiudicava la primissima storica edizione delle Next Gen Atp Finals, in finale contro Rublev, a sorpresa. Ora a Melbourne avanza con uno scalpo eccellente, quello di Novak Djokovic, battuto in tre set.

Chung rappresenta il nuovo che avanza, prodotto di una nuova generazione tennistica in grado di proporre sempre più robot spara palle dotati di una minima creatività ma di una costanza e potenza senza precedenti, anche favoriti da attrezzi molto più evoluti di decenni fa. Poco divertenti, ma terribilmente efficaci.

In più il 21enne ha dimostrato ottima verve nel match con Nole, con una nota latina inaspettata quando ha invocato il pubblico ad applaudirlo dopo alcuni eccellenti punti, alla stregua del serbo, solito a scene simili. Se può rappresentare il futuro del tennis, lo capiremo ben presto: il confronto generazionale con Federer è quanto di più bello potesse fornirci lo Slam più pazzi della stagione.

Alzi la mano chi, 5 anni fa, vedendolo perdere da Quinzi poteva immaginarselo alla Rod Lever Arena in campo per giocarci l’accesso alla finale di un Major.

ASSIVIP MAG  Icardi, l'emblema del cambiamento: da sociale a "social"
Related topics chung, djokovic, federer, melbourne
Next post Previous post

Your reaction to this post?

  • LOL

    0

  • Money

    0

  • Cool

    0

  • Fail

    0

  • Cry

    0

  • Geek

    0

  • Angry

    0

  • WTF

    0

  • Crazy

    0

  • Love

    0

You may also like

moneylove
Il caso Nantes-Psg: quando l’arbitro è da rosso
Crazy

Il caso Nantes-Psg: quando l’arbitro è da rosso

E’ l’argomento del momento, che si tratti di tifosi di

love
Icardi, l’emblema del cambiamento: da sociale a “social”
Sport

Icardi, l’emblema del cambiamento: da sociale a “social”

Mauro Icardi è il più giovane capitano nella storia dell’Inter,

love
Bebe Vio: la normalità della regina della scherma paraolimpica
Sport

Bebe Vio: la normalità della regina della scherma paraolimpica

Bebe Vio è diventata, ormai, una delle persone italiane più

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *