Search

You may also like

Fedez, la Ferragni e J-Ax: quando il successo è “organizzato”
Sport

Fedez, la Ferragni e J-Ax: quando il successo è “organizzato”

Quando Youtube è sbarcato su Internet aveva tutta l’intenzione di

laughinggeek
Arisa, una barba live da 12 mila like su Instagram
Sport

Arisa, una barba live da 12 mila like su Instagram

“E prima di andare a letto… I’m joking!! Adoro immaginarti

cryingstar
Salvatore Aranzulla: i segreti del guru informatico star del web
Sport

Salvatore Aranzulla: i segreti del guru informatico star del web

Salvatore Aranzulla è il guru indiscusso del Web. Alzi la

love

Mario Balotelli ancora tu: non dovevamo vederci più?

Mario Balotelli ancora tu: non dovevamo vederci più?

Mario Balotelli torna in Nazionale. Manca l’ufficialità ma sembra cosa fatta, per un personaggio che non ha mai smesso di vedere il proprio nome, il proprio volto, sulle prime pagine di tutti i giornali. Il Ct ad interim Di Biagio per le amichevoli contro Inghilterra e Argentina del prossimo mese di marzo ha scelto di riconvocare l’azzurro che manca in nazionale da quella nefasta partita contro l’Uruguay agli ultimi Mondiali in Brasile.

Mario, da Palermo, cresciuto nella Lodigiani ed esploso nell’Inter ancora minorenne, per arrivare poi a vincere tutto il possibile. Quando è volato in Inghilterra non sapeva ancora chi avrebbe trovato, quel Roberto Mancini che lo ha lanciato in nerazzurro e gli ha fatto vincere la Premier col City. Ora, il terzo incontro, potrebbe avvenire con l’Italia, l’attuale tecnico dello Zenit è infatti il candidato n.1 alla panchina azzurra.

Un uomo che, per quanto descritto dai media e tabloid in maniera bizzarra e talvolta eccessiva, viene raccontata da chi gli sta attorno come un ragazzo normalissimo, dolce, sensibile e che ama stare in compagnia. Un contrasto che spesso è stato messo in risalto da compagni, allenatori e dirigenti, non sempre però riuscendo a gestire al meglio le mille facce di Supermario.

E’ rinato nuovamente dopo il triste esilio a Liverpool, lo ha fatto nella pacata e meravigliosa Nizza, lontano da paparazzi ed eccessive pressioni. Ha segnato oltre 30 gol in meno di 2 anni, portando la squadra ad un passo dalla Champions e a condurre due ottime Ligue 1: adesso, i sedicesimi di Europa League per sognare il trionfo continentale.

Lui ha messo la testa a posto, dentro e fuori dal campo, l’Italia calcistica lo ha capito ed è pronta ad abbracciarlo di nuovo. Anche a livello di club, perché il 30 giugno sarà libero da vincoli contrattuali e sono tanti i club disposti a riportarlo in Serie A.

ASSIVIP MAG  Roberto Baggio: 50 anni da "Divin Codino" in 10 date

Ingaggio e, soprattutto, Raiola permettendo.

Related topics balotelli, inter, nizza, raiola
Next post Previous post

Your reaction to this post?

  • LOL

    0

  • Money

    0

  • Cool

    0

  • Fail

    0

  • Cry

    0

  • Geek

    0

  • Angry

    0

  • WTF

    0

  • Crazy

    0

  • Love

    0

You may also like

love
Bebe Vio: la normalità della regina della scherma paraolimpica
Sport

Bebe Vio: la normalità della regina della scherma paraolimpica

Bebe Vio è diventata, ormai, una delle persone italiane più

love
Roger Federer: mai numero uno fu più unanime
Sport

Roger Federer: mai numero uno fu più unanime

A 36 anni e sette mesi Roger Federer è il

love
Icardi, l’emblema del cambiamento: da sociale a “social”
Sport

Icardi, l’emblema del cambiamento: da sociale a “social”

Mauro Icardi è il più giovane capitano nella storia dell’Inter,

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *